Scopri cosa ti aspetta!

ACCEDI | REGISTRATI

Rihanna fa causa a Topshop

0
scritto da Giada Morgillo
28/05/2013
0
salva tra i preferiti

Pare che alla bella cantante non sia andato giù vedere in vendita tra le corsie dei negozi t-shirt stampate con il suo volto. Rihanna ha così citato in giudizio la famosa catena di abbigliamento Tophop per 5 milioni di dollari. La pop star ha intrapreso un'azione legale nei confronti di Topshop a seguito di otto mesi di negoziati infruttuosi sulla t-shirt. "Il management di Rihanna ha chiesto diverse volte a Topshop di smettere di vendere la sua immagine, e si è sentito rispondere 'Facciamo quello che vogliamo'. Sfortunatamente la legge britannica non protegge l’artista”, dice una fonte del New York Post.

 

Tutto quello che hanno fatto è stato offrirle 5000 dollari (cifra irrisoria per una pop star del suo calibro), non curandosi minimamente delle accuse. Comprando le immagini da un fotografo, Topshop non ha pagato però i diritti alla protagonista stessa. Questo in quanto per la legge del Regno Unito, i diritti dell'immagine appartengono al fotografo che ha scattato la foto, e non al soggetto stesso. 

 

Infuriata più che mai, la cantante ha assunto lo studio legale internazionale Reed Smith per portare avanti la causa, che pare finora non abbia portato ai risultati attesi. Nonostante la legge sia chiara, Rihanna continua a combattere per una questione di principio.

Topshop distribuisce anche negli Stati Uniti, alla catena di grandi magazzini Nordstrom nel quartiere di Manhattan, i quali si tirano fuori dalla questione, sapendo di passare grossi guai nel momento in cui decidessero di vendere la t-shirt. Nella foto accanto, la maglietta "incriminata".

 

 

Potrebbero Interessarti

Commenti: 0
Condividi:
Per commentare il prodotto devi essere registrato.
Accedi o Registrati e prendi parte alle discussioni della nostra community!

Search Box

Daily Makeup

"Ciglia molto corte? Preferite i mascara composti da polimerici."

Dalla Community